Prove di Durezza (HT)


Le prove di durezza sono una tipologia di controllo non distruttivo che consentono di trarre informazioni sulle qualità e sulle proprietà del materiale analizzato, determinando i limiti di impiegabilità del materiale stesso in applicazioni in cui esso debba sostenere un carico o resistere ad uno sforzo.

Si definisce infatti come durezza la caratteristica di deformabilità plastica di un materiale, la quale influenza fenomeni quali la corrosione, l’usura ed operazioni come il taglio e l’incisione.

Come si effettuano i controlli HT

In campo industriale le scale di durezza più utilizzate sono la scala Brinell (HB), Vickers (HV) e Rockwell (HRB-HRC). Esse si differenziano per il tipo di penetratore usato (sferico, piramide, conico), per il carico applicato e per la tecnica di rilevamento dell’impronta lasciata sull’oggetto del test.

Per la rilevazione della durezza si possono utilizzare prove statiche, dinamiche, di rimbalzo o ad ultrasuoni.
Nei primi due casi si va a misurare l’impronta lasciata sulla superficie del pezzo dal penetratore. Nel terzo caso viene utilizzato un durometro che misura l’entità del rimbalzo di un penetratore e ne dà poi la misura nelle varie scale.

Come ultimo ma non meno importante caso si utilizza un durometro ad ultrasuoni, molto preciso per la misurazione della durezza su spessori molto sottili ed in aree ristrette.

Principali normative di riferimento:

  • UNI EN ISO 6506-1
  • UNI EN ISO 6507-1
  • UNI EN ISO 6508-1

Contattaci per maggiori informazioni sulle prove di durezza

Risponderemo alla tua richiesta in breve tempo.

Il tuo nome *
La tua email *
Il tuo messaggio *